Rebora Carla

Nata a Genova nel 1973, torinese d’adozione, di stanza ad Asti, Carla Rebora si è diplomata in Pianoforte sotto la guida di Anna Maria Bordin e in Composizione al Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria nella classe di Paolo Ferrara. Dopo un breve periodo di approfondimento con Daniele Bertotto, si è perfezionata con Mauro Bonifacio alla Fondazione Romano Romanini di Brescia.

Ha studiato con Azio Corghi ottenendo il Diploma di Merito all’Accademia Musicale Chigiana nel 2001 e il Diploma di Alto Perfezionamento, con il massimo dei voti, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma nel 2003.

Nel 2006 ha terminato il Biennio di Secondo Livello in Composizione ad Alessandria, laureandosi con il massimo dei voti e la lode.

Ha vinto il 1° Premio al Concorso internazionale di Composizione Paolo Barsacchi di Viareggio, al Felice Quaranta di Grugliasco, al Musica Sacra di Belveglio e al Musica e Arte di Roma, il 2° premio alConcorso ICOMS di Torino, al Michele Pittaluga di Alessandria e all’Egidio Carella della Val Tidone. Ha ricevuto numerose menzioni d’onore, tra cui, nel 2006, la Segnalazione al Concorso Internazionale di Composizione per orchestra A. Casella di Siena e la Special Mention al Premio Lopes Graca in Portogallo.

Nel 2003 ha vinto il Concorso internazionale di Composizione delle Settimane musicali di Stresa e del Lago Maggiore con la partitura Karumi kana, lavoro eseguito in prima assoluta dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Gianandrea Noseda nel concerto inaugurale del 42° Festival di Stresa.

I suoi lavori sono stati eseguiti in importanti sale quali il Teatro Dal Verme e la Palazzina Liberty di Milano, il Teatro Verdi di Firenze, l’Auditorium “Parco della Musica” e la Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, il Circolo della Stampa, il Conservatorio Verdi e il Piccolo Teatro Regio di Torino, l’Accademia Musicale Chigiana e il Teatro dei Rozzi di Siena, il Teatro Comunale e l’Auditorium Pittaluga di Alessandria, il Castello di Joviac in Ardèche, l’Auditorium dell’Università della Georgia ad Athens, la Imperdible di Sevilla.

Proficua e assolutamente originale è la sua collaborazione con la collega Carla Magnan. Insieme hanno già scritto Hymnen (2004), sei immagini musicali per soprano, chitarra, pianoforte, violino e contrabbasso con testi tratti ed elaborati da Hymnen an die Nacht di Novalis e il corto d’opera L’aurea d’Amore per soprano, tenore e orchestra da camera, su libretto tratto dal romanzo “Il copista” di Marco Santagata. Entrambi i lavori hanno vinto il primo premio in concorsi internazionali con un ottimo successo di critica. Nel 2010 hanno trascritto Un Petit train de plaisir, suite per pianoforte a quattro mani dal balletto di Azio Corghi, tratto da i Péchées de vieillesse di Gioacchino Rossini per Ed. Casa Ricordi – Universal Music Publishing (Milano) e attualmente stanno scrivendo Demo-cracy (opera da camera per attrice, soprano, ensemble, elettronica e video) con la collega Roberta Vacca.

Nel 2011 ha vinto il prestigioso premio Play It!, premio assegnato dall’Orchestra Regionale della Toscana in occasione della prima edizione dell’omonimo Festival di musica contemporanea.

Ha al suo attivo numerose incisioni discografiche, in particolare un intero CD dedicato alle sue opere, Accordature (2009), registrato e distribuito dalla VDM Records di Roma. Le sue opere sono pubblicate da “Rai Trade” Edizioni Musicali di Roma. Inoltre alcuni suoi lavori sono editi da SIMC-SCONFINARTE e dalla Casa Editrice “Berben”.

Nel 2014 è stata selezionata tra oltre cento compositrici provenienti da tutto il mondo per partecipare alla stesura di una Messa dedicata a Papa Francesco (Missa Pro Terra Humilibus). Scriverà il Gloria in excelsis Deo (per coro SATB e organo) per la celebrazione che si terrà il 14 febbraio 2015 nella Basilica di San Pietro a Roma. Il brano sarà eseguito anche in forma di concerto presso altre sedi, registrato e pubblicato.

 

PUBBLICAZIONI CON SCONFINARTE

NUEVA CANCION ANTIGUA (ES 232)
Organico: Chit
Prima esecuzione: Virginia, 29 giugno – Jeremy Bass, chitarra

DI QUADRI E DI CERCHI (ES 233)
Organico: Fl, Cl, Vl, Vc, Pf
Prima esecuzione

LA PRINCIPESSA MUSICA (ES 459)
Organico: Rec, Orch
Prima esecuzione

CANTI INTRECCIATI (ES 473)
Organico: Chit
Prima esecuzione: Milano, 22/01/2016 – Dario Atzori e Giacomo Brunini, Chitarre

VIER KUCKUCK (ES 739)
Organico: Orch
Prima esecuzione: Sanremo, 01/12/2016 – Martin Panteleev, direttore

COREOGRAFIA N.5 (ES 840)
Organico: Pf
Prima esecuzione: Genova, 29/10/2016 – Marcello Parolini pianoforte