Festa Fabrizio

Laureato in filosofia, con una tesi in Storia della Fisica dedicata alla meccanica quantistica, comincia i suoi studi musicali come pianista, dedicandosi fin dagli inizi al Jazz. E’ in ambito jazzistico che comincia a interessarsi alla composizione ed all’arrangiamento. Frequenta i corsi di composizione e di musica d’uso e riprodotta presso il Conservatorio di Bologna (con Ettore Ballotta), e si specializza poi con MalWaldron. Sono suoi la maggior parte dei brani incisi dal ‘Festa Group’, la band da luifondata e co-diretta per molti anni, band con la quale è stato due volte ospite del Festival Internazionale del Jazz di Montreux e ha compiuto tournée sia in Europa sia negli USA. Tra i più importanti impegni jazzistici segnaliamo la partecipazione (come direttore ed orchestratore) alla realizzazione del CD del chitarrista e
compositore americano Al Di Meola “The Grande Passion”.
L’attività di compositore lo ha visto impegnato in diversi settori: da quello classico (opera, balletto, sinfonica, cameristica) al Jazz ed alla musica leggera, dalle colonne sonore per il teatro, il cinema e la televisione, alle produzioni radiofoniche.
Sue pagine sia sinfoniche sia cameristiche sono state eseguite negli Stati Uniti, in Canada, in Centro e Sud America (Messico, Cile, Argentina, Brasile, Perù), in Europa (Russia, Gran Bretagna, Olanda, Germania, Francia, Spagna, Norvegia, Belgio, Grecia, Danimarca, Svezia, Lituania) e in Asia (Cina, Iran, Turchia, Azerbaijan e Libano), oltre che in Italia (in Festival tra i quali Spoleto, MITO, Festival delle Nazioni, Cantiere d’Arte di Montepulciano, ecc.)
Invitato sia come compositore, sia come interprete e direttore d’orchestra, ha preso parte a festival internazionali ed è stato ospite di teatri e sale tra le principali (Carnegie Hall e Focus Festival alla Juilliard School a New York, Festival Encuentros al Teatro Colòn di Buenos Aires, Filarmonica di Vilnius, Museo Guggenheim a Bilbao per il BBK Festival, al Festival di Cervantino in Messico, Uzeyir Hajibeyov International Music Festival a Baku in Azerbaijan, etc.) ed in Italia (Festival delle Nazioni, Festival Internazionale Mozart a Rovereto, SpazioMusica Cagliari, Lugo Opera Festival, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Comunale di Modena, ERF Festival, Festival Pergolesi – Spontini, Festival di Musica Latino Americano – Venezuela, etc.).
Attualmente dedica una parte rilevante della propria attività al Music e al Sound Design ed alla progettazione e programmazione in ambiente DAW e crossmediale.
Molto impegnato nell’attività divulgativa e di ricerca, ha pubblicato, tra l’altro, i saggi “Musica: usi e costumi” (Pendragon, Bologna, 2008) e “Musica. Suoni, segnali, emozioni” (Editrice Compositori, Bologna, 2009) e curato il volume “Resistenza Illuminata 1945-2015. Omaggio a Luigi Nono” (Pendragon, Bologna, 2018). Critico musicale, è membro dell’Associazione Nazionale dei Critici Musicali.
E’ direttore artistico del concorso Internazionale di Composizione “2 Agosto”.
Insegna presso il Conservatorio di Musica “E. R. Duni” di Matera.

 

PUBBLICAZIONI CON SCONFINARTE

COMMENTO A DOVE SOFFIA MAGGIO (ES 880)
Organico: Cl.B
Prima esecuzione:

SPIKES (ES 886)
Organico: Sxf.s, Fsm
Prima esecuzione: Terni, 10/05/2015 – Sirio Boni, saxofono e Eleonora Tomassetti, fisarmonica

OUVERTURE IN STILE ITALIANO (ES 910)
Organico: Orch
Prima esecuzione: Baku, 25/09/2015 – Fabrizio Festa, direttore

FLOS CARMELI (ES 911)
Organico: S, Coro, Orch
Prima esecuzione: Laterza, 31/05/2015 – Silvia Perrone, soprano e Vincenzo Perrone, direttore

TRE VOLTE GRAZIE (ES 912)
Organico: Vl
Prima esecuzione: Milano, 05/02/2017 – Igor Riva, violino

RITRATTI A MEMORIA (ES 913)
Organico: 2 Chit
Prima esecuzione: Lovere, 6/12/2015 – Dario Atzori e Giacomo Brunini, chitarra

KRAMERATA SECONDA (ES 915)
Organico: Orch
Prima esecuzione: Palermo, 23/10/2015 – Fabrizio Festa, direttore e Gilda Buttà, pianoforte