Lombardi Marco

Ha iniziato gli studi musicali diplomandosi in violoncello al Conservatorio di Genova. E, dopo alcuni di anni di collaborazioni con diverse orchestre sinfoniche e gruppi da camera, si è dedicato interamente alla composizione, che si è ben presto rivelata essere la sua più profonda passione ed attitudine. Fondamentali per la sua formazione sono stati i corsi seguiti all’Accademia Chigiana di Siena con Franco Donatoni e gli incontri con i compositori Gerard Grisey ed Helmut Lachenmann. Le sue composizioni sono pubblicate da Pizzicato Verlag Helvetia e Sconfinarte Edizioni Musicali. Fra i premi e le menzioni vogliamo ricordare: nel 1991 il secondo premio (1° non assegnato) alla XVIII edizione del Concorso Internazionale di Composizione “Guido d’Arezzo” con il brano C’è come un dolore… per 16 voci femminili a cappella su testo di Amelia Rosselli; nel 1998 la menzione di merito al Concorso di Composizione “A. di Martino” di Napoli con il brano Vuoto per 6 esecutori (fl., cl., vibr., p.forte, vl., vcl.); nel 2006 una menzione speciale al Concorso di Composizione “A. Manoni” di Senigallia con Mihrab per viola posizionata sulle gambe e due archetti con la seguente motivazione: per l’originalità con cui è trattato lo strumento e per la concezione sperimentale dell’esito sonoro e della notazione espressa in partitura; nello stesso anno è risultato finalista al IV International Competition for Composers di Seul con il brano Il mattino ha l’oro in bocca (in memoriam Stanley Kubrick) per 4 esecutori (cl., tbn., vcl., pf.); nel 2007 Genicht per 15 strumentsti è stato selezionato dal Direttivo della SIMC (Società Italiana di Musica Contemporanea) per partecipare al Festival World Music Days organizzato dalla ISCM (International Society of Contemporary Music) a Vilnius in Lituania. La sua musica è eseguita in Italia e all’estero (Seul, New York, Germania, Pechino, Olanda, Praga, Zagabria, Sydney, Belgrado, Philadelphia, Washington, Chicago, Boston) da ensemble prestigiosi quali Penderecki String Quartet, Ensemble Orchestrale Contemporaine de Lyon, New York Miniaturist Ensemble, Brahms Prague Trio, Cantus Ansambl. Aspetto fondamentale della sua personalità artistica e culturale è costituito dalla tendenza alla riflessione critica, in particolare sulla musica del XX e XXI secolo, che si è concretizzata nella partecipazione a convegni e conferenze in Italia e all’estero e pubblicando saggi e articoli su diverse riviste specialistiche. E’ autore, peraltro, di una programma in cinque puntate andato in onda su Rai RadioTre intitolato Dal Novecento al Medioevo. Percorsi a ritroso della musica del nostro secolo. E’ stato membro di giuria in concorsi ed ha insegnato Storia della Musica presso il Conservatorio di Benevento. Nel febbraio 2009 ha tenuto un seminario di composizione presso l’Accademy of Performing Arts di Praga. Attualmente insegna nei corsi certificati dal Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Nel luglio 2009 ha pubblicato presso l’editore C.L.E.U.P. di Padova una raccolta di Solfeggi Cantati a Due Voci. E’ stato il Direttore Artistico del Festival Autunno Musicale di Quiliano ed è il fondatore e Presidente di Ensemble Nuove Musiche

PUBBLICAZIONI CON SCONFINARTE

OPUS INCERTUM (ES 788)
Organico: Vl, Vla,Vc
Prima esecuzione: Festival Antidogma Musica di Manta (CN), 21/3/2014 – Ensemble Antidogma

OPUS QUADRATUM (ES 789)
Organico: Fl (Ott), Cl (Cl.b), Vl, Vc
Prima esecuzione: Milano, 12/12/2014 – NEW MADE ENSEMBLE

VARIAZIONI su O Haupt voll Blut und Wunden dalla Passione Secondo Matteo di Bach (ES 790)
Organico: 4 Trbn
Prima esecuzione:

RITRATTO II (ES 802)
Organico: Vl
Prima esecuzione:

RITRATTO I/a (ES 875)
Organico: Euphonium
Prima esecuzione: Milano, 21/10/2015 – Alessandro, Castelli, euphonium