Battista Tonino

Compositore e direttore d’orchestra, è da sempre interessato allo sviluppo del pensiero musicale contemporaneo anche in rapporto con le nuove tecnologie. Nel 1986 ha fondato, organizzato e diretto per otto anni l’Artisanat Furieux, un’orchestra da camera di dimensioni variabili principalmente dedita allo studio e alla diffusione della musica del nostro tempo. È stato inoltre direttore stabile del Logos Ensemble per sei anni, e del Veni Ensemble di Bratislava per quattro anni. Ha studiato Pianoforte con Eugenio De Rosa a Roma, Direzione di Coro con Gabriella Agosti, Composizione con Guido Baggiani, conseguendo il diploma con pieni voti presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia. Ha frequentato il corso di Direzione d’Orchestra tenuto da Daniele Gatti presso il Conservatorio di Milano, perfezionandosi poi sotto la guida di Peter Eötvös in Ungheria e successivamente in Olanda. Ha frequentato i corsi di Composizione di Karlheinz Stockhausen nel 1981 e con Luigi Nono, Salvatore Sciarrino, Jesùs Villa-Rojo, Franco Donatoni, Coriùn Aharonian e Joan Qunjoan; direzione d’orchestra con Leonard Bernstein, Daniele Gatti e Peter Eötvös; direzione di coro con Adone Zecchi; musica da camera con Sigfried Palm e Hans Deinzer; musica elettronica con Giuseppe Di Giugno, Walter Branchi e Barry Truax. Ha studiato Musica Informatica presso il Centro di Sonologia Computazionale dell’Università di Padova con Alvise Vidolin e Sylviane Sapire. Sue opere sono state commissionate e prodotte da importanti istituzioni culturali internazionali tra cui Internationale Ferienkurse-Darmstadt, Festival di Musica Verticale-Roma, Festival de Musica Electronica Italiana-Madrid, Spaziomusica-Cagliari, Festival Internacional de Musica Contemporanea-Zaragoza, Progetto Musica-Roma, Quaderni Perugini di Musica Contemporanea, Herrenhaus-Edenkoben, International Eötvös Institute Foundation, ISMEZ, Gansenji-Giappone, Evenings of New Music-Bratislava, Spolecnost pro Novou Hudbu-Praha,GRAME – Lyon. Emittenti Televisive e Radiofoniche internazionali (RAI, Radio Nacional de España, Südwestfunk Baden Baden, WDR, Slovak Televizija, Narodne Radio Krvatia, ecc.), giornali e riviste specializzate hanno dedicato ampio spazio alla sua attività artistica. I suoi lavori sono regolarmente presenti nelle Stagioni Internazionali e nei principali Festival di Nuova Musica, interpretati da Formazioni e Solisti di fama internazionale (tra gli altri: Ars Ludi, Veni Ensemble, Logos Ensemble, l’Artisanat Furieux, Tetraktis Percussion, Sikorsky String Quartett, GRAME Ensemble, Gubbio Festival Ensemble, Elisabeth Grard, Gabriele Mirabassi, Ronald Sebesta, Enzo Filippetti, Roberto Fabbriciani, Ciro Scarponi, Andrea Franceschelli, Hiroko Morishita, Benjamin Kobler, Lazslo Hudacsek, Benjamin Dieltjens, Maria Hrebickova). Le sue composizioni sono pubblicate dalla Edipan e dalla Semar di Roma e sono incise su CD da Edipan, Musica Verticale e PH Music Studios. Nel 1987/88 ha sviluppato con Maurizio Giri un software per la Computer Assisted Composition implementando i cosiddetti “Automi Cellulari” ed è stato invitato da numerose Università e Simposia Internazionali a tenere conferenze su questo argomento (p.e.: Politecnico di Milano – 1990, Università di Salerno – 1990, VII Colloqui di Informatica Musicale – Roma, 1988, Quaderni Perugini di Musica Contemporanea – Perugia, 1987, ecc.). Nel 1998 gli è stato assegnato il premio di Composer in Residence dalla Herrenhaus-Edenkoben e dalla Deutsche Bank. Durante il periodo di soggiorno in Germania ha ricevuto l’incarico per una composizione che è stata studiata ed eseguita nell’ambito del “International Seminar for Conductors” tenuto da Peter Eötvös. Nel 2000 è stato ospite in Residence presso l’Istituto GRAME di Lyon per la realizzazione di un lavoro per voce ed elaborazione elettronica dal vivo. Dal 1985, accanto alla produzione compositiva, ha sviluppato una intensa e brillante attività di direttore d’orchestra, particolarmente dedita alla musica del 20° secolo, collaborando con famose orchestre, ensemble e solisti, ottenendo consensi unanimi dalla stampa specializzata e l’apprezzamento dei compositori. Nel 1991, in collaborazione con il Conservatorio di Perugia, ha organizzato un seminario con Louis Andriessen, dirigendo per la prima volta in Italia la sua musica in due concerti pubblici. Nel 1996, a seguito di un corso-concorso di direzione d’orchestra tenuto da Peter Eötvös nell’ambito dei Ferienkurse di Darmstadt, è stato selezionato per dirigere l’ENSEMBLE MODERN di Francoforte nell’esecuzione di Mixtur di Stockhausen sotto la supervisione dello stesso autore, registrata dal vivo dalla Südwestfunk Baden-Baden. L’elaborazione elettronica era realizzata dall’Experimentalstudio der Heinrich- Strobel-Stiftung des Südwestfunks di Freiburg diretto da André Richard. Attualmente collabora con la Kyoto Philharmonic Chamber Orchestra ed è regolarmente invitato in numerosi Festival e Stagioni Musicali di diversi Paesi (Italia, Inghilterra, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Giappone, Croazia, Repubblica Slovacca, Spagna, Bulgaria, ecc.). Tra le altre cose ha diretto il Satyricon di Bruno Maderna al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, la prima esecuzione assoluta dell’Opera di Adriano Guarnieri Orfeo cantando… tolse al Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano in collaborazione con Tempo Reale di Firenze per la parte elettronica (opera trasmessa in diretta radiofonica da RAI Radiotre), la prima esecuzione assoluta dell’Opera Multimediale di Maurizio Squillante Spiritus Mundi prodotta dal Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Pépito di Jaques Offenbach nella stagione dell’Orchestra Regionale della Toscana a Firenze, due concerti con musiche di Luigi Nono, Adriano Guarnieri e Giacomo Manzoni con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali e con l’Orchestra Cantelli nella rassegna Novecento Musica ideata e organizzata da Luigi Pestalozza a Milano, un “Hommage a Berio” con l’Orchestra de Chambre du Conservatoire National de Toulon, solista Isabel Soccoja, l’opera di Lucio Gregoretti e Nicola Sani, Il Gioco dei Mostri commissionata dall’Accademia di Santa Cecilia a Roma.

 

 

PUBBLICAZIONI CON SCONFINARTE

7 Issa:x (ES 858)
Organico: Sxf
Prima esecuzione: